Tutto quello che c'è da sapere sulla cremazione

 

   Volontà di cremazione:

La persona che intende farsi cremare deve compilare una dichiarazione di volontà recondosi presso i nostri uffici o gli uffici comunali di competenza, ove si esprime la propria volontà di cremazione. Se in vita il de cuius non ha espresso la volontà scritta ma ha espresso la volontà verbale i parenti più prossimi possono disporre la volontà di cremazione. 

 

   Dispersione delle ceneri:

La dispersione delle ceneri può avvenire nelle aree appositamete atrezzate all'interno dei cimiteri, aree private all'aperto (previo consenso del proprietario) in natura (mare, laghi, fiumi, montagna, foresta ecc.) purchè libera da manufatti.

n.b. la dispersione deve essere espressa direttamente dal de cuius

 

 

   Affido delle ceneri:

Gli interessati potranno manifestare la volontà dell'affido delle ceneri rilasciando una dichiarazine scritta o per volontà del parente che si prenderà cura e custodia dell'urna.

 

   Costi:

Il costo della cremazione presso il Crematorio del comune di Bari e di €. 495.40

 

Per qualsiasi altra informazione saremo lieti di ospitarvi presso i nostri uffici.

 

La Cremazione e la Religione Cristiana

 Nel 1963 Papa Paolo VI, con apposita bolla, dichiarò la libertà della pratica cremazionista, perché “non tocca l'anima, non impedisce all'onnipotenza divina di ricostruire il corpo”.

Nel 1968, con il decreto "Ordo Exsequiarum", la S. Congregazione per il Culto Divino stabilì definitivamente la concessione del rito e delle esequie cristiane a  coloro che avessero scelto la cremazione, pur riconfermando il rispetto per il patrimonio del passato a proposito della sepoltura dei cadaveri.  Come espresso da un discorso di Papa Paolo VI, pronunciato il 14 ottobre: “Dovrà dirsi saggia riforma quella che sarà in grado di armonizzare convenientemente il vecchio col nuovo.”

Dopo secoli di dibattiti teologi, oggigiorno non vi sono più pregiudizi religiosi sulla cremazione è stato da più parti evidenziato come  non contrasti con   il convincimento  dell’immortalità dell'anima, né con la concezione della sacralità del corpo umano, né con la dottrina cristiana della resurrezione. La celebrazione dei riti funebri può ormai avvenire anche all'interno dello stesso Tempio Crematorio.

Anche la Chiesa Valdese, come pure le altre Chiese cristiane evangeliche, sono sempre state favorevoli alla cremazione.